Chiamati anche smagnetizzatori a tunnel, hanno un avvolgimento interno per la generazione di un campo magnetico necessario alla smagnetizzazione.

Sui componenti più complessi è possibile regolare diversi parametri tra cui:
– il tipo di corrente (AC o DC)
– l’intensità di corrente
– la frequenza
– il tempo di entrata – permanenza – uscita dal nastro

la variazione di questi parametri è necessaria ad ottimizzare l’influenza del campo magnetico sui manufatti da smagnetizzare.

L’eventuale inserimento di un piccolo pannello operatore permette di memorizzare emodificare i parametri ed interagire con lo smagnetizzatore in maniera semplice e veloce.